RejsRejsRejs » Destinazioni » Asia » Tailandia » Khao San Road a Bangkok - il viaggio va in Thailandia
Tailandia

Khao San Road a Bangkok - il viaggio va in Thailandia

Khao San Road, Bangkok, Tailandia
La Thailandia è fantastica! Leggi qui la mia esperienza su Khao San Road, una famosa strada nel centro di Bangkok
striscione in resina

Khao San Road a Bangkok - il viaggio va in Thailandia è scritto da Linea Hansen.

bandiera dell'UE
Mappa della thailandia, mappa di bangkok, mappa della thailandia, il golf thailandese, mappa della thailandia, mappa della thailandia meridionale, viaggio, mappa del vietnam, il viaggio va in Thailandia

Khao San Road a Bangkok è un successo per i viaggiatori con lo zaino

Il viaggio va in Tailandia e tutti i viaggiatori con lo zaino in spalla che hanno viaggiato in tutto il paese conoscono la strada Khao San Road, a volte semplicemente scritta Khaosan Road. È qui che fai sicuramente parte del gruppo se indossi una birra Chang-canotta o sa come lanciare l'espressione "uguale uguale ma diverso" nei punti appropriati del flusso vocale.

È la vigilia di Natale.

Ci sediamo in Khao San Road Bangkok ognuno indossa il nostro cappello da Babbo Natale che la nonna ha inviato con i miei genitori per aggiungere un po' di spirito natalizio sotto il cielo caldo.

Lungo i ristoranti nella zona intorno a Khao San Road, dagli altoparlanti risuona "Last Christmas" e molti posti sono decorati con ghirlande natalizie di cellophane kitsch.

Sostituiamo il tradizionale arrosto di maiale con delizioso cibo tailandese. La salamandra di riso viene sostituita da frittelle e gelato. Innaffiamo la gloria con mojito e birra fresca. Oggi è un giorno come tutti gli altri, tranne che indossiamo cappelli di Babbo Natale e canticchiamo segretamente i classici natalizi degli Wham.

È un peccato accogliente, ma anche piuttosto sciocco. Qualcosa di simile è molto lontano da casa una vigilia di Natale tradizionale, ma non importa. Molte esperienze attendono e mi chiedo se sarà Natale anche il prossimo anno?

Khao San Road, thailandia, bangkok, viaggi, vita di città

Khao San Road a Bangkok: un guazzabuglio

Sebbene Khao San a Bangkok sia lungo solo poche centinaia di metri, ci vogliono un'ora o due per passeggiare attraverso il bellissimo groviglio.

Agenzie di viaggio, bar, ristoranti, negozi di souvenir e bancarelle di abbigliamento che dettano l'ultima moda dei backpacker riempiono il panorama delle strade. Ostelli, hotel e pensioni disponibile in tutte le tonalità e fasce di prezzo. Da quelli sporchi e senza finestre, con letti a castello infestati da cimici e pareti macchiate di alcol, e altro ancora upscale opzioni di alloggio per i flashpacker.

Un'invenzione spontanea sulla decorazione del corpo troppo color pelle viene accolta in uno degli innumerevoli pantaloni da tatuaggio - carpe diem!

I rastafariani sono impegnati a realizzare all'uncinetto i dreadlocks sulle teste dei viaggiatori con lo zaino in spalla appena arrivati. In mezzo alla folla si svolge un incontro di boxe thailandese o un incontro di breakdance.

Allo stesso modo in cui investi qui nel tuo pareo color batik, questo è anche il luogo in cui acquisti false identità. Tessera stampa danese, diplomi, patente di guida, lo chiami.

tailandia, bangkok, viaggio, vita cittadina

Una strada vivace

Ovunque si sente: “Misterrr! Madamaam! Footmasaaaage!?”

Si prende posto su una delle sedie a sdraio sulla strada, dopodiché i barboni infestati di calli che ballano il fullmoonparty possono ricevere un trattamento amorevole da uno degli esperti massaggiatori tailandesi. Le 25 corone che costa un trattamento creano assolutamente dipendenza.

Non riesco a pensare a niente di più soddisfacente di un giro footmassaaaage.

Lungo la strada ci sono una moltitudine di bancarelle di cibo. Preparato al momento pad thai (piatto di noodle), involtini primavera appena fritti, riso fritto, frullati di frutta, frittelle, gelati al cocco e piante rampicanti fritte, che a poco prezzo possono rapidamente calmare i viaggiatori voglie.

Per una cifra ridicolmente bassa, puoi bere un secchiello di sesso sulla spiaggia o un bicchiere di whisky-cola da uno dei piccoli bar mobili. Stranamente, sempre sulle note di "Buffalo Soldier" di Bob Marley e uno spinello che gira.

Qui i viaggiatori si incontrano, condividono esperienze e parlano in modo trasversale e molto spesso nella seguente serie di domande. "Di dove sei? Quanto tempo sei stato qui? Stai facendo un lungo viaggio? Dove sei stato? Dove andrai dopo? Come ti chiami? Dove alloggi?"

Nel frattempo ci sono brindisi di tutte le nazionalità. L'atmosfera è fantastica a Khao San Road a Bangkok.

Khao San Road a Bangkok: un primo incontro

La stragrande maggioranza dei viaggiatori con lo zaino sbarca nel sud-est asiatico con Bangkok come prima destinazione il viaggio imperdibile dopo il liceo. Mezzo confusi, con il jet lag e un po' spaventati, arrivano a Khao San Road a Bangkok, perché dopotutto è quello che si fa.

Ancora relativamente pulito nei vestiti, i polsi non ancora rattoppati con corde e braccialetti casuali e nessuna benda (ancora) che copra le ferite causate dallo schianto dello scooter a noleggio. Spesso sono dotati di uno zaino troppo pesante e sovraffollato, di cui la cassetta di pronto soccorso occupa più della metà della borsa.

La parte superiore dello zaino, anch'essa sovraffollata, limita la visuale e grazie a Dio, perché può essere davvero travolgente e spaventoso buttarsi in questo mondo straniero quando il viaggio va in Tailandia.

Khao San Road, thailandia, bangkok, viaggi, vita di città

Una prima volta per tutto

Perché sì, Khao San Road a Bangkok è il suo piccolo mondo in un paese straniero.

Io stesso ho lottato con lo zaino eccessivamente grande e lo faccio ancora, di per sé, quando sono in un nuovo paese e devo cercare di trovare la mia strada.

E ho fatto – e sto facendo – molti errori. Il mio primo viaggio in India nel 2006 (con uno zaino sovraffollato e una cassetta di pronto soccorso che riempiva più della metà della borsa), nonostante diversi avvertimenti, debuttò anche come backpacker. Se non vuoi ascoltare, devi sentire.

Io e il mio compagno di viaggio eravamo decisamente spaventati, e certamente sembravamo spaventati almeno quanto i nuovi arrivati ​​a Bangkok! Perché in quale grotta eravamo arrivati?

Credibilmente, abbiamo risposto alla domanda del tassista che era la nostra "prima volta in India" e che sicuramente "vorremmo rivolgerci alle informazioni turistiche di proprietà del governo". E che fortuna che il fratello dell'autista lavori lì! Che autista gentile e amichevole! Bene, bene, va bene, tre volte la tariffa normale del taxi. Bene, bene, se lo dici tu, sarà meglio che paghiamo. Ah, ah, vai avanti, approfitta di noi, imbrogliaci, prendi i nostri soldi e poi raccontaci tutte le bugie che conosci, perché le ingoiamo crude!

La "prima volta in India" fortunatamente non è stata l'ultima. Alcuni anni dopo, siamo tornati con uno zaino notevolmente più leggero, un kit di pronto soccorso più piccolo e meglio equipaggiato per gestire l'India e le correzioni di accompagnamento del peggior cassetto.

Vedi tutte le offerte di viaggio in Tailandia qui

tailandia, bangkok, viaggio, vita cittadina, viaggio in tailandia

La Mecca turistica e Khao San Road a Bangkok

Sono stato nella zona di Khao San parecchie volte e ho pensato che fosse estremamente turistica e superficiale. Mi sono sentito infedele alla "vera" vita dei viaggiatori con lo zaino in spalla. Ma ora lo adoro! SÌ, è pieno di turisti. Superficiale…forse?

Tutti noi occidentali che abbiamo viaggiato per il mondo per “realizzarci”, “scoprire chi siamo”, incontrare culture straniere e conoscere da vicino paesi e popoli nuovi, ci accalchiamo qui, proprio in questa strada. Se vuoi vivere la Thailandia, devi stare lontano. Khao San ha poco a che fare con la Thailandia. Tranne quello fresco pad thai, che viene venduto dalla strada.

Solo pochi abitanti del posto frequentano qui, e molto probabilmente non è lì che scoprirai cosa farai per il resto della tua vita. Tutto nel raggio di 500 metri è ovviamente adattato alle esigenze e ai desideri dei viaggiatori con lo zaino in spalla.

Qui tutto è possibile: è solo una questione di prezzo. Puoi anche vendere le tue bottiglie di shampoo usate a metà e il tuo sacco a pelo logoro al prossimo viaggiatore con lo zaino in spalla. E le copie contraffatte delle guide della Lonely Planet funzionano quasi su un piano di parità Baht tailandese come valuta valida.

È incredibile pensare che una singola strada negli ultimi 30-40 anni si sia trasformata da mercato del riso fino a diventare oggi un fenomeno che costituisce il centro della cultura dei viaggiatori con lo zaino in spalla nel sud-est asiatico. Se prendi Khao San per quello che è e provi ad annusare questa atmosfera super intensa, allora è un'esperienza in sé. Questi 500 metri pieni di aspettative ed emozioni. Sono tante le esperienze da vivere, le atmosfere da vivere, il cibo da gustare, i treni notturni da provare, i sogni da vivere e le esperienze da vivere durante il viaggio in Thailandia.

Evviva la vita dei sostenitori, evviva Khao San Road a Bangkok!

Leggi molto di più sul viaggio in Thailandia qui

Hotel Skt. Anna stendardo
Viaggio nelle isole della Thailandia

Qual è il periodo migliore per viaggiare in Thailandia?

  • Bangkok è meglio viaggiare tra novembre e marzo
  • Chiang Mai è la cosa migliore per viaggiare tra novembre e marzo
  • Koh Samui è la cosa migliore per viaggiare tra gennaio e aprile, nonché tra giugno e settembre
  • È meglio viaggiare a Phuket tra novembre e marzo
  • È meglio viaggiare a Hua Hin tra novembre e marzo
  • Koh Phi Phi è meglio viaggiare tra novembre e febbraio

Lo sapevi: ecco le 7 isole preferite della redattrice Anna in Tailandia

7: Koh Mai Thon a sud di Phuket
6: Koh Lao imbarco a Krabi
Ottieni subito i numeri da 1 a 5 iscrivendoti alla newsletter e guarda nell'e-mail di benvenuto:

La newsletter viene inviata più volte al mese. Vedi il nostro politica sui dati qui.

Potrebbero esserci collegamenti a partner commerciali in questo articolo: puoi vedere come va qui Hotel Skt. Anna stendardo

Circa l'autore

Linea Hansen

Line ha iniziato la sua vita di viaggio da adolescente andando in vacanza in charter con i suoi amici, cosa che ha dato il via al suo desiderio di viaggiare. È sempre stato guidato da un grande desiderio e dall'urgenza di sperimentare il mondo e vedere cosa si nasconde in altri paesi. Dopo l'adolescenza, è sempre stato con lo zaino in giro e preferibilmente con un "budget limitato".

Aggiungi un commento

Commenta qui

Notiziario

La newsletter viene inviata più volte al mese. Vedi il nostro politica sui dati qui.

Ispirazione

Offerte di viaggio

Facebook copertina foto offerte di viaggio viaggi

Ottieni i migliori consigli di viaggio qui

La newsletter viene inviata più volte al mese. Vedi il nostro politica sui dati qui.