visita austria, visita austria, banner
RejsRejsRejs » Destinazioni » Asia » Uzbekistan » Uzbekistan: uomini grassi e felici e pellegrini a Samarcanda

Notiziario

La newsletter viene inviata più volte al mese. Vedi il nostro politica sui dati qui.

Facebook copertina foto offerte di viaggio viaggi

Foto di viaggio da Instagram

Ottieni i migliori consigli di viaggio qui

La newsletter viene inviata più volte al mese. Vedi il nostro politica sui dati qui.

Uzbekistan - Samarcanda - viaggi
Uzbekistan

Uzbekistan: uomini grassi e felici e pellegrini a Samarcanda

Samarcanda. Solo il nome trasuda avventura e mistero. I magnifici edifici della città, la storia antica e la posizione strategica sulla Via della Seta hanno sempre attratto viaggiatori da terre lontane. Una volta erano i viaggiatori di commercio, oggi sono i turisti.
visita austria, visita austria, banner

Uzbekistan: uomini grassi e felici e pellegrini a Samarcanda sono scritti da Soren Bonde

Una magnifica città dell'Uzbekistan

Nel XIII secolo, Marco Polo descrisse Samarcanda come "una magnifica città", dove le carovane godevano di un piacevole riposo prima di intraprendere il loro faticoso e pericoloso viaggio. A est regnavano i monti Pamir e Tian Shan, e ad ovest il deserto ardente di Kyzylkum attendeva.

Banner, banner inglese, banner superiore

La città divenne il centro commerciale più importante della regione e la sua prosperità fu resa visibile nei vivaci bazar e nei magnifici edifici. Anche oggi l'attrazione non è diminuita.

Dalla caduta del blocco sovietico e dall'indipendenza dell'Uzbekistan nel 1991, i turisti sono arrivati ​​in numero crescente. Samarcanda è uno scrigno di capolavori architettonici dell'epoca della Via della Seta.

Uzbekistan - Registan

Registrati

Registan è il cuore della città. A prima vista, ti toglie il fiato. Tre materassi piastrellati blu dominano l'ampio spazio. In queste scuole, ai giovani venivano insegnate le discipline islamiche ma anche la matematica, la logica e il linguaggio.

Nel tempo, la piazza è diventata il punto di riferimento di Samarcanda e dell'Uzbekistan, e quando lo vivi di persona, capisci facilmente perché. L'Uzbekistan ha alcune delle architetture più belle del mondo islamico.

Mi siedo su una panchina e respiro l'atmosfera grandiosa di Registan mentre il sole di aprile mi scalda il viso. Una guida tedesca spiega al suo gruppo che Ulug Beg insegnava in uno dei materassi nel XV secolo. Il famoso scienziato e astronomo era il nipote dello stesso Timur Lenk o Amir Timur, come viene chiamato qui.

Vedi le migliori offerte di viaggio qui

Trova qui i biglietti aerei più economici per la destinazione

Uzbekistan - Amir Timur - Viaggio

Amir Timur - Eroe nazionale dell'Uzbekistan

Timur salì al potere a metà del XIV secolo sposando la figlia del khan. Ha reso Samarcanda la capitale dell'Uzbekistan, ma in seguito si è trasferito a Tashkent.

Durante numerose spedizioni, espanse i confini del regno in tutte le direzioni e conquistò la maggior parte della Persia. Timur abbellì Samarcanda con le ricchezze portate a casa da terre lontane e il reddito che le carovane portavano qui.

Nel 1405 morì all'età di 69 anni durante una spedizione troppo ambiziosa diretto in Cina e ora è sepolto a Samarcanda. Era senza dubbio un gentiluomo spietato, ma oggi è considerato l'eroe nazionale dell'Uzbekistan.

2022 è un'esplosione di un anno di viaggio! Vedi qui perché e come

Marsiglia - Francia - viaggi

La tomba dell'emiro - un bellissimo monumento in Uzbekistan

Il Guri Emir - la tomba dell'emiro - è uno dei monumenti più belli della città con le sue mura dorate adornate con versi coranici calligrafici e splendidi motivi. L'architettura è decisamente persiana, poiché Timur ha invitato architetti, artisti e artigiani ad abbellire la sua capitale in Uzbekistan.

Al centro della stanza ci sono bare di pietra, come pietre commemorative per Timur, i suoi figli e nipoti. Qui si trova solo la parte maschile del genere. Metto indietro il collo, trattengo il respiro e mi godo l'imponente cupola in alto.

Ecco un buon affare per gli hotel a Samarcanda: premi "seleziona" per ottenere il prezzo finale

Gur-e-Amir Registan Samarkand - Viaggio

Shah-i-Zinda

Non lontano dal Guri Emir in Uzbekistan, tra gli altri, le donne della famiglia Timur sono sepolte nella necropoli di Shah-i-Zinda, che è un altro complesso edilizio mozzafiato da visitare. All'ingresso costringo un'orda di pellegrini e vengo accolto da un altro spettacolo travolgente.

Questa strada di mausolei è stata creata nel corso di diverse centinaia di anni, e una delle più belle è la Shadi Mulk Aka del 1372, dove è sepolta una delle mogli di Timur. Shah-i-Zinda è stata completamente restaurata nel 2005 e oggi le facciate piastrellate di blu brillano ancora una volta con il sole in Uzbekistan. Il nome significa "Il re vivente" e si riferisce al santuario più grande: la tomba di Qusam ibn-Abbas.

Era un cugino del Profeta Muhammad e si dice che abbia portato l'Islam qui già nel VII secolo. Tutti volevano essere sepolti vicino al re vivente e Shah-i-Zinda è cresciuto con il tempo.

Ecco un buon affare per un hotel vicino a Guri Emir

Registan Samarkand - viaggio

Fai come la gente del posto a Samarcanda

Satura di impressioni, torno arrancando verso l'albergo. Una coppia di uomini grassi e felici con cappelli quadrati di feltro scendono da una rampa di scale seguiti da un fumo fragrante e da un odore di cibo. Il mio stomaco rimbomba d'accordo e salgo le scale. Fortunatamente, ci sono molte opportunità per soddisfare la tua fame a Samarcanda, sia nei ristoranti più raffinati che in un - spesso più piacevole - "chaikhana".

In queste sale da tè, gli uomini si incontrano principalmente per una chiacchierata, ma anche le donne sono le benvenute. Oltre al tè, qui vengono serviti piatti tradizionali come "aratro" (un piatto di riso) e "manti" (piccoli pacchetti di pasta). Mi tolgo le scarpe e mi siedo a un "tapchan", che è una piattaforma simile a un letto coperta da una coperta con un tavolino in cima.

Qui ti siedi in una posizione da sarto e mangi con la gente del posto e come la gente del posto. Non è cambiato molto qui dai tempi delle carovane. È molto atmosferico e rilassato. Bello.

Buon viaggio a Samarcanda e nel resto dell'Uzbekistan!

Leggi tutto sull'Uzbekistan qui

Questo post contiene collegamenti ad alcuni dei nostri partner. Se vuoi vedere come va con le collaborazioni, puoi toccare suo.

newsletter rejsrejsrejs banner di viaggio

Banner, banner inglese, banner superiore

agenzie di viaggio, rejsrejsrejs, grafico 2022
agenzie di viaggio, rejsrejsrejs, grafico 2022
agenzie di viaggio, rejsrejsrejs, grafico 2022
agenzie di viaggio, rejsrejsrejs, grafico 2022
agenzie di viaggio, rejsrejsrejs, grafico 2022
agenzie di viaggio, rejsrejsrejs, grafico 2022

A proposito dello scrittore di viaggi

Soren Bonde

Søren è un avventuriero, fondatore del sito di conferenze "vagabonde.dk" e direttore e partner di Panorama Travel. Inoltre, è un appassionato fotografo e autore di un libro (sul Perù) e di diversi articoli. Søren ha un master. in tecnologia musicale con studi in teologia e storia medievale e ha oltre 10 anni di esperienza nel settore dei viaggi. Ha girato il mondo da quando aveva 21 anni e ha visitato molti luoghi dove il minor numero di turisti arriva. Questo è il motivo per cui ha ricevuto il premio onorario De Berejstes Klub - il Premio Folkersen - nel 2015.

Sebbene sia diventato un curriculum di viaggio completo con visite in oltre 85 paesi, Søren preferisce approfondire le destinazioni. L'Iran ei paesi lungo la Via della Seta, con la loro emozionante storia culturale e la difficile geografia, sono sempre stati alcune delle sue destinazioni preferite. Pertanto, visita ogni anno l'Iran ei paesi dell'Asia centrale, ma anche il Corno d'Africa e l'America centrale e meridionale sono aree di cui Søren ha una grande conoscenza e in cui torna costantemente.

Søren è un paese esperto dell'Iran e della Via della Seta (Asia centrale e Xinjiang). Ha viaggiato sulla Via della Seta dal 1995 e in Iran dal 2004. In totale, ha trascorso molti mesi nelle destinazioni, sia da solo che come guida turistica e in molti angoli remoti della regione. Ha tenuto numerose conferenze in tutto il paese e insegna anche storia culturale sull'Iran e sulla Via della Seta presso le università (FU) di Copenhagen, Odense, Kolding e Aalborg.

vagabonde.dk
panoramatravel.dk

Commento

Commento