visita austria, visita austria, banner
RejsRejsRejs » Destinazioni » Europa » Belgio » Tour de France a Bruxelles: la città in giro su due ruote

Notiziario

La newsletter viene inviata più volte al mese. Vedi il nostro politica sui dati qui.

Facebook copertina foto offerte di viaggio viaggi

Foto di viaggio da Instagram

Ottieni i migliori consigli di viaggio qui

La newsletter viene inviata più volte al mese. Vedi il nostro politica sui dati qui.

Tour de France
Tour de France
Belgio

Tour de France a Bruxelles: la città in giro su due ruote

Il Tour de France è più che solo la Francia. Mark Sinclair Fleeton ti porta a Le Grand Départ a Bruxelles.
visita austria, visita austria, banner

Tour de France a Bruxelles: la città in giro su due ruote è scritto da Mark Sinclair Fleeton.

Bruxelles - Arco di trionfo - Cinquantenario - Belgio - viaggio

La città di partenza di Bruxelles

La città. Lo spazio in cui molti di noi scelgono di vivere o, per alcuni, di nascere. I grandi spazi grandiosi, piazze, cattedrali e teatri.

Banner, banner inglese, banner superiore

I piccoli angoli astuti dove nascondersi da soli o in compagnia dell'uno o dell'altro o di un terzo completamente. Ma altrettanto affascinanti sono gli spazi temporanei, gli spazi che stanno emergendo in questo momento. Spazio che riempie un ruolo nel presente e poi non riappare mai esattamente allo stesso modo.

La città. Amato e odiato. Questo vale anche per Bruxelles in tanti modi diversi. Una destinazione turistica insolita? Forse. La maggior parte delle persone viene qui per lavorare, per incontrarsi o per cercare influenza, ma quest'anno, all'inizio di luglio, c'è un numero insolito di turisti a Bruxelles. Entrambi da Belgio e da altre parti del mondo.

La ragione? Le Grand Départ - l'inizio della corsa ciclistica più dura e prestigiosa del mondo, il Tour de France. In occasione del cinquantesimo anniversario della prima vittoria del Cannibale al Tour sepolta per le strade della capitale belga.

Il cannibale - nel caso dovessi essere tra i 2-3 pezzi che non hanno sentito parlare di lui - è il soprannome dell'icona del ciclismo belga Eddy Merckx. Merckx ha ottenuto il suo soprannome perché ha mangiato i suoi concorrenti. Non letteralmente, ma ha vinto la maggior parte delle gare ciclistiche a cui ha partecipato - comprese le competizioni interne - maglia da montagna, maglia a punti, ecc. Durante la sua carriera, ha vinto 525 delle 1.800 gare ciclistiche a cui ha partecipato.

Belgio - Bruxelles - Viaggio

Città del Tour de France

La città. Temporaneo e intangibile e tuttavia intensamente presente nel presente. Il Tour de France è quindi considerato una città a sé stante. Si svolge per tutto il pomeriggio, la sera, la notte ed è popolato nelle prime ore del mattino da orde colorate, rumorose e caotiche di appassionati di ciclismo, funzionari, polizia e sponsor. Solo per scomparire poco dopo la partenza per poi ricomparire all'arrivo e nella città di partenza di domani.

In un certo senso, questa è la storia della città del Tour de France. La corsa, vista come una città, nasce nell'ambito di un'altra città e in questo caso Bruxelles.

Ma potrebbe anche essere qualsiasi altra città. Nel 2022 lo è København, che formerà la cornice del Grand Départ e della città nella città.

Vedi le migliori offerte di viaggio qui

Trova qui i biglietti aerei più economici per la destinazione

Belgio - Bruxelles - Bruxelles - Ciclismo - Tour - Viaggi - Grand Départ

Grand Place a Grand Départ

La presentazione della squadra. Qui la gara inizia con l'introduzione degli eroi, come direbbe Jørgen Leth. Sono state allestite strutture temporanee sotto forma di palcoscenico e barriere metalliche flessibili, questa volta sulla Grand Place, il cuore storico-culturale e turistico di Bruxelles.

Tutte le città in Belgio ha una Grand Place o Grote Markt, come viene chiamata in fiammingo. È la piazza dove si tiene il mercato. A Bruxelles, la maggior parte della birra viene venduta sulla Grand Place. Il mercato si trova in altri luoghi, come Place Jourdan ai margini del quartiere europeo, dove sono stati presi molti accordi sul futuro dell'Europa davanti a un pasto e un bicchiere vino.

La Grand Place si riempie tranquillamente prima della presentazione, e poco prima e soprattutto durante c'è una battaglia per la piazza. Non importa quanto spazio ci sia nello spazio, non ci sarà mai abbastanza spazio. Muoviti di un millimetro e il vicino prende il tuo posto o un nuovo spettatore si getta in piazza. C'è sempre spazio per qualcun altro per utilizzare il Tour de France.

L'atmosfera è frenetica e le persone sono in bilico oltre le barriere. La polizia, che è pesantemente in inferiorità numerica e soffre per il caldo, ha abbastanza a che fare con il mantenere la folla al suo posto. Poi vengono. Gli uomini muscolosi con vasi sanguigni sporgenti nei polpacci in costumi colorati e avvolgenti. Gli eroi che presto dovranno buttarsi nella lotta con la strada, i sofferenti e tra di loro.

I vecchi edifici commerciali con il municipio e il museo cittadino come i più spettacolari creano una cornice pomposa per la prestigiosa gara. I ciottoli sono la base drammatica per le macchine a passo umano, i velocisti, i ciclisti di montagna e ausiliari.

La folla urla e applaude quando sente i nomi dei loro eroi. Greeg vaaaaaaaan Avermaaaaaet! (Eroe belga), Thiiiibaaaauuut Piiiiiiinoooot! (Eroe francese), Vincenzooo Nibaliiiiii! (Eroe italiano), Alejandro Vaaaaaaalverdeee (eroe spagnolo), Jakob Fyyhlsaaaaaang! (Eroe danese) e chi più ne ha più ne metta.

Fare clic su "qui" per voli economici per Bruxelles da Copenaghen

Belgio Bruxelles Bruxelles bike race Tour de France viaggia

Fan Park in Place De Brouckère, Bruxelles: la presentazione della squadra

Vicino alla Grand Place, oltre la vecchia borsa valori, si trova Place De Brouckère. Precedentemente uno dei viali più trafficati della città con la Gare du Sud - un nodo di trasporto pubblico - a un'estremità. Oggi, la parte, che si trova vicino a Børsen e adiacente alla Grand Place e al centro storico della città, è organizzata come una strada pedonale.

In una via dello shopping ben frequentata, è stata allestita una fan zone in occasione dell'invasione della bici, dove gli sponsor della gara possono pubblicizzare i loro prodotti, distribuire degustazioni e battere i fan su spinning bike e simili.

Il vecchio edificio della borsa in stile neoclassico non è stato a lungo una borsa valori, ma un luogo di ritrovo culturale per gente del posto e nuovi arrivati ​​con mostre, preferibilmente dall'estero. Per l'occasione, le colonne di Børsen sono vestite con le prestigiose maglie da ciclismo delle rispettive competizioni in gara: gialle, verdi e bianche con pallini rossi. Un'enorme maglietta gialla è appesa sopra la stessa Place de Brouckère.

Clicca qui per visualizzare gli hotel economici a Bruxelles

Belgio Bruxelles Bruxelles bike race Tour de France viaggia

Place Royale Bruxelles: registrazione per la prima tappa del Tour de France

Il Palazzo Reale si trova alla periferia e in alto sopra la parte vecchia della città. In alcuni punti sono installati ascensori, ma a palazzo ci sono scale.

Gli autobus delle squadre si sono imbattuti nella strada tra il palazzo e il Parc de Bruxelles, che ospita anche il cosiddetto Tour de France Village. Le barriere sono in alto lungo la strada e in piazza e la tribuna è pronta da qualche giorno. Molti sono in tempo utile, ma altri arriveranno con l'avvicinarsi dell'iscrizione dei corridori.

La carovana pubblicitaria è il primo momento clou quando dalla piazza parte il rumoroso con musica ad alto volume e urla. Portachiavi, berretti e altre merci volano nell'aria e gli spettatori entusiasti si lanciano in aria dopo i tesori di plastica. Sugli spalti si lavora duramente per intrattenere i tifosi in attesa. I numeri della danza e le interviste alle celebrità riempiono il tempo.

Individualmente e in gruppo, i corridori vengono spruzzati verso il palco e salgono la ripida rampa tra gli applausi della folla. Felici cacciatori di autografi gridano ai motociclisti e molti passano, salutano gentilmente e pazientemente e firmano taccuini, magliette, cappelli e qualsiasi altra cosa abbiano a portata di mano. Pongono per le foto con i fan e ricevono scrollate di spalle e abbracci imbarazzanti. La stampa è altrettanto entusiasta ei corridori conoscono la routine.

Zona mista è il posto dove puoi incontrare Lars Bak con i suoi figli, Jacob Fuglsang senza figli - oggi - o uno degli altri corridori che hanno cose sensate, ma non sempre esattamente precise da dire sulla tappa della giornata. 

Un bell'albergo a Bruxelles? Clicca qui

Belgio Bruxelles Bruxelles bike race Tour de France viaggia

Boulevard de Régent nella curva dopo il tunnel Madou

Devi arrivare con largo anticipo per ottenere un buon posto sul percorso. Ci troviamo dietro le barricate insieme ad altri due spettatori, che pian piano nelle prossime ore diventano tanti. Uno degli ampi viali della città offre spazio per il campo del Tour de France, compresa la carovana pubblicitaria.

Nonostante le barriere, gli spettatori, la presenza della polizia e il Tour stesso, il viale sembra stranamente tranquillo e vuoto e si trova in netto contrasto con i giorni feriali, dove è una delle principali arterie della città. In questo giorno, lo strato reggente diventa un luogo tranquillo al sole per molte ore. Il silenzio è prima rotto dalla campagna pubblicitaria, che arriva a piccoli pezzi circa un'ora prima dell'arrivo dei corridori.

I soci in affari, i VIP e gli altri nelle auto degli sponsor vengono acclamati e salutati lungo la strada. Alla pari con i veicoli più o meno fantasiosi progettati come ciclisti di grandi dimensioni, pesci viola, polli e una miriade di altri modelli. L'atmosfera è calma e rilassata tra le pubblicità sparse / auto VIP.

E poi succede. Dopo circa tre ore di attesa. Il campo si riunisce dietro l'angolo da Rue de la Loi lungo il Boulevard de Régent. Ci vogliono circa 10 secondi perché un campo totale del Tour de France ci sorpassi e in quei 10 secondi il rumore è assordante.

L'atmosfera è intensa e le persone sono in piedi e gridano e spingono avanti i corridori con il loro incoraggiamento. E poi se ne sono andati. Immediatamente, l'importo inizia a diffondersi.

Il gruppo in cui eravamo seduti è sparito in un istante. All'improvviso c'è di nuovo vita sul Boulevard de Régent e le barriere vengono già rimosse per fare spazio al traffico, anche se i corridori dovranno percorrere di nuovo la stessa strada il giorno successivo.

Vedi qui per voli economici per Bruxelles da Billund

visita austria, visita austria, banner

Domenica nel Quartiere Europeo prima dell'inizio della 2a tappa del Tour de France

La vita nel distretto dell'UE di Bruxelles si svolge principalmente dal lunedì al venerdì. Il sabato e la domenica, le strade sono deserte e solo pochi caffè e ristoranti sono aperti in questa parte della città, che altrimenti è molto entusiasta sia di mangiare fuori che di sedersi nei caffè con l'eccellente birra belga.

Pertanto, è ovviamente emerso anche al "The Gravevine" in Place Luxembourg che all'ora di pranzo ci sono più di pochi ospiti individuali.

Sudati e stressati, i troppo pochi dipendenti si aggirano tra i clienti e cercano di stare al passo con gli ordini. Tuttavia, riescono a presentare ai clienti un volto amichevole e attento al servizio, anche se alcune piccole cose scivolano lungo la strada.

Riceviamo il pane obbligatorio consegnato al tavolo, ma nonostante un promemoria, il burro per il pane non si presenta mai. Tuttavia, il cibo non è una delusione e gli ospiti sono di buon umore. Il sole splende e mancano ancora poche ore allo stadio della giornata, quindi c'è tempo per aspettare.

Clicca qui per noleggiare un'auto a Bruxelles

La città temporanea

La città. Un quadro per le nostre vite come esseri umani. Una struttura fissa e una struttura temporanea per i singoli eventi. Le strutture della città cambiano e si adattano al suo scopo e al suo utilizzo.

Bruxelles è una città in cui le nazionalità si incontrano e fanno accordi, discutono del futuro e fanno pressione sui responsabili delle decisioni.

Una città i cui abitanti - o almeno alcuni di loro - si trasferiscono fuori città per incontrarsi in altre città. Ma è anche una città dove incontrarsi e celebrare un evento sportivo che di tanto in tanto richiama rumorosi e festanti per la città.

Dove ci si può anche incontrare durante una corsa colorata per la città e non solo pesanti trattative sul sostegno all'agricoltura e la protezione del clima.

Una città di vetro e acciaio può per poco tempo e in una piccola area trasformarsi in un mare di gente di gioia e di comunità.

Maggiori informazioni sul Belgio qui

Questo post contiene collegamenti ad alcuni dei nostri partner. Se vuoi vedere come va con le collaborazioni, puoi toccare suo.

newsletter rejsrejsrejs banner di viaggio

Banner, banner inglese, banner superiore

agenzie di viaggio, rejsrejsrejs, grafico 2022
agenzie di viaggio, rejsrejsrejs, grafico 2022
agenzie di viaggio, rejsrejsrejs, grafico 2022
agenzie di viaggio, rejsrejsrejs, grafico 2022
agenzie di viaggio, rejsrejsrejs, grafico 2022
agenzie di viaggio, rejsrejsrejs, grafico 2022

A proposito dello scrittore di viaggi

Mark Sinclair Fleeton

Mark Sinclair Fleeton ha conseguito una laurea in Cand.comm. E oggi lavora come giornalista e comunicatore freelance. È blah. fornitore ed editore della rivista di notizie politiche RÆSON. Mark partecipa al concorso di articoli di viaggio di quest'anno.

Commento

Commento