RejsRejsRejs » Destinazioni » Europa » Danimarca » Tunø: idillio Morten Korch senza auto
Danimarca · XNUMX€ Jutland · XNUMX€ Il paese costiero

Tunø: idillio Morten Korch senza auto

Danimarca Tunø VisitOdder Rejser
striscione in resina

Tunø: idillio Morten Korch senza auto è scritto da Sara Steinitz.

bandiera dell'UE
Tunø - danimarca ø øer mountain bike - viaggio

Hai mai sentito parlare di taxi trattori?

Tunø è pedonale. Così abbiamo abbracciato Øjvind al porto di Hou in Il paese costiero a sud di Aarhus, ha preso le nostre mountain bike sotto il braccio e siamo saliti a bordo del traghetto rosso Tunø completamente carico di attrezzatura da campeggio, drone e altre necessità della vita.

Il tempo non poteva decidere se sarebbe stato piovoso o soleggiato, quindi eravamo un po 'eccitati per quanto saremmo diventati bagnati nelle prossime XNUMX ore - ora non avevamo Øjvind in cui rifugiarci.

La prima impressione al porto di Tunø è stata una vasta selezione di piccoli trattori, biciclette e molte diverse varietà di trattori più vecchi, che spostavano merci, turisti e gente del posto dal traghetto. A Tunø non ci sono auto, quindi nessun taxi, ma invece un taxi trattore, "Traxa".

Posta per bottiglie da Tunø

Abbiamo seguito il viaggio in traghetto attraverso l'idilliaco villaggio, dove le case a graticcio molto ben tenute ricordano un film di Morten Korch. Dalla vecchia locanda si alza lo sguardo verso la bella chiesetta dell'isola, la cui torre funge allo stesso tempo da chiesa e faro, e dalla quale si ha un'ottima visuale dell'intera isola.

Tunø è una piccola dimensione, circa tre volte al chilometro, e ha un percorso combinato escursionistico e ciclistico lungo la costa, dove ci siamo rotolati sulle nostre mountain bike. Quel percorso è forse uno dei single track più belli della Danimarca. Sul lato nord si ha una vista di spiagge di sabbia bianca e Samsø all'orizzonte, mentre sul lato sud sono previsti altri e più severi requisiti per il fitness in bicicletta.

Abbiamo costeggiato i pendii ripidi, dove un cartello dice che è una buona idea stare a due metri dal bordo. Ma non c'è niente con le recinzioni e quel genere di sciocchezze. Quindi era solo camminare / andare in bicicletta sul sentiero erboso, che a volte è abbastanza vicino all'abisso.

Lungo la strada siamo passati davanti a un tavolino con tante bottiglie: un ufficio postale delle bottiglie! Quindi, se sei su Tunø - o chi lo sa, forse in Il paese costiero, su Samso, Endelave e Hjarnø, quindi tieni gli occhi aperti per un Pinot Nero in spiaggia. Ti stiamo inviando un messaggio segreto per trovarlo.

Potrebbero esserci collegamenti a partner commerciali in questo articolo: puoi vedere come va qui Hotel Skt. Anna stendardo

Circa l'autore

Sara Steinitz

Sarah ha una laurea in sociologia presso l'Università di Copenaghen con una formazione supplementare in comunicazione giornalistica presso la Danish Media and Journalism Academy.
Da marzo a settembre 2018, lei e Tine Tolstrup esploreranno il regno dell'isola e viaggeranno in 37 isole in Danimarca. Sarà un'avventura. Un'avventura che chiamano L'odissea. Fanno parte di una generazione che vola in giro per il mondo dopo il libro "1000 posti da vedere prima di morire", ma non sono mai stati ad Avernakø o guidati su Storstrømsbroen. Cercheranno le avventure che aspettano dietro l'angolo: a Fejø, Fanø, Fur e le altre 34 isole che percorrono sul loro Ødyssé.

Aggiungi un commento

Commenta qui

Notiziario

La newsletter viene inviata più volte al mese. Vedi il nostro politica sui dati qui.

Ispirazione

Offerte di viaggio

Facebook copertina foto offerte di viaggio viaggi

Ottieni i migliori consigli di viaggio qui

La newsletter viene inviata più volte al mese. Vedi il nostro politica sui dati qui.